Enrico Castelnuovo (Firenze 1839-Venezia 1915). Ancora bambino si trasferì con la madre nel capoluogo veneto, dove trascorse la maggior parte della sua esistenza. Abbandonati gli studi tecnici, lavorò nella ditta gestita dallo zio. Dopo la liquidazione dell’azienda, si dedicò alla letteratura e al giornalismo. Docente della Scuola superiore di commercio di Venezia, ne diventò direttore. Tra le sue opere: Il fallo di una donna onesta (1895), I coniugi Varedo (1899), I Moncalvo (1908), considerato il suo capolavoro.

Titolo

Torna in cima