Un interessante saggio di Ernesto Buonaiuti, su Blaise Pascal, una delle figure più eclettiche del 1600.