All’apice della fama, nella primavera del 1917 Rudyard Kipling è inviato di guerra per i giornali alleati. Scrive cinque articoli sugli alpini, seguendoli dall’Isonzo agli altipiani trentini e rimanendone incredibilmente affascinato.