Il volume del garibaldino Alberto Mario fu pubblicato prima in lingua inglese, a Londra nel 1865, e solo cinque anni dopo in italiano.